Il libro dei Sith

Il Libro dei Sith è una raccolta di scritti storici dei Sith riuniti in un unico volume di Palpatine., essendo stato creato poco dopo il Grande Piano Sith che riuscì a smantellare la Repubblica Galattica, sterminare l'Ordine Jedi e nella presa di Sidious del controllo incontrastato della galassia conosciuta.

Il libro riunisce una serie di vari documenti scritti da Sith Lords che vanno dal 7.000 BBY con il Secondo Grande Scisma allo stesso Palpatine. Oltre a Sidious, altri autori inclusi sono Sorzus Syn del vecchio Impero Sith; Darth Malgus dell'Impero Sith ricostruito; il fondatore dell'Ordine dei Signori dei Sith, Darth Bane; il capo delle Sorelle della Notte, Madre Talzin; e il padrone di Sidious, Darth Plagueis.

Come risultato dell'operazione: Knightfall, che portò all'esecuzione degli occupanti e dei servitori del Tempio Jedi come traditori della Repubblica, gli archivi del Tempio aperti all'esplorazione da Darth Sidious. Fu nelle rovine del Tempio Jedi che scoprì questi antichi documenti e li compilò in un unico volume..

Ciascuno dei documenti ha note a margine scritte dalle diverse persone che li hanno consultati nel tempo., compreso Yoda, Mazza Windu, Quinlan Vos, Asajj Ventress, Darth Vader e Darth Sidious. Nuove annotazioni sono state aggiunte a queste quando il libro è stato riscoperto dal Maestro Jedi Luke Skywalker in 24 ABY all'interno dei magazzini dell'imperatore Palpatine sul monte Tantiss, Wayland, dopo essersi imbattuto in una telecamera che era rimasta nascosta fino ad allora.

Piuttosto che consegnarlo direttamente al Consiglio Storico della Nuova Repubblica una volta scoperto, Skywalker ha preso il libro come suo possesso poiché temeva che potesse contenere pericolosi contenuti segreti che non potevano essere resi pubblici., e lo tenne segreto per studiarlo prima di deciderne il destino. A parte Skywalker, le uniche persone che sapevano dell'esistenza del libro erano sua moglie, l'ex Primo Cavaliere dell'Imperatore Mara Jade, e sua sorella Leia Organa Solo. Il, Tuttavia, ha effettuato la numerazione delle pagine e le ha ordinate cronologicamente per fornirla ai Servizi di Intelligence della Nuova Repubblica (NIS), come parte di un favore per Wedge Antilles e sua moglie, Iella Wessiri Antilles, del SINR, per dare loro la loro opinione sul libro.

La cronaca di Sorzus Syn

Questo documento è la cronaca di Sorzus Syn, un Jedi Oscuro sopravvissuto al Secondo Grande Scisma e uno degli esiliati che per primi vennero a Korriban dopo essere stati espulsi dalla Repubblica. Descrive in dettaglio il suo incontro e le sue opinioni sui Sith Purosangue., i suoi esperimenti con l'alchimia, le origini dell'antico Impero Sith e le fondamenta dell'Ordine Sith.

Diario della campagna di Darth Malgus

Durante le campagne dell'Orlo Esterno, nei primi anni della Grande Guerra Galattica, Darth Malgus teneva un diario per registrare i suoi pensieri e le sue esperienze.. Questo manoscritto ricorda alcune sue battaglie nei primi anni della guerra.

La regola del due

dovrebbero essercene solo due, non più, Non di meno. Uno per incarnare il potere, l'altro a desiderarlo. Qualche tempo dopo la fine delle Nuove Guerre Sith e la creazione della Regola dei Due da parte di Darth Bane, questo raccoglieva precetti e teorie filosofiche che avrebbero guidato l'Ordine Sith per i prossimi mille anni, dando autorità alla sua opera La regola dei due.

potere selvaggio

potere selvaggio, un manuale di istruzioni di Mother Talzin per l'uso del Lato Oscuro da parte delle Sorelle della Notte e il loro ruolo di mercenari del Lato Oscuro nella Galassia.

La scienza della creazione della vita

È una rivista scientifica scritta da Darth Plagueis con note sulla sua sperimentazione e manipolazione della Forza..

Potere assoluto

Il Manifesto di Darth Sidious, Potere assoluto, si occupa della filosofia e della manipolazione politica che hanno segnato la sua ascesa al potere e stabilito l'Impero Galattico.

NOSTRO che durò millenni fino ad oggi E GRIMORI ARTIGIANALI

RISERVA EDIZIONI
ESAURITO OPPURE PROSSIME PUBBLICAZIONI

apri chat